Il punteggio finale non è di certo l’obiettivo di queste uscite preseason per la formazione seniores dei Centurioni. Lo è la verifica puntuale degli elementi posti sotto la lente nelle sedute di allenamento.

Ed è proprio in relazione a questo elemento che il direttore tecnico rossobù Francesco Filippini si è detto soddisfatto al termine della partita – disputata con tempi e modalità assolutamente regolamentari –, la prima di queste ultime settimane prima dell’inizio della stagione, disputata all’ASO Stadium contro i padroni di casa del Rugby Franciacorta.

«L’avevo già affermato alla vigilia – commenta l’head coach Filippini –: le partite di questa preseason rappresentano per lo staff tecnico dei veri e propri banchi di prova in relazione al piano di lavoro che stiamo portando avanti durante le sedute di allenamento. Per il match contro Franciacorta abbiamo approfondito una nuova modalità di intendere l’azione difensiva, con un’organizzazione specifica che è stata al centro della preparazione di queste settimane. Un aspetto sul quale abbiamo avuto feedback assolutamente positivi, gli unici sui quali lo staff tecnico ha inteso analizzare gli 80 minuti in campo.

Al contempo, sottolineiamo con orgoglio la conferma della qualità ineccepibile della nostra mischia chiusa. Giudichiamo positivamente la nostra prestazione, pur consci di avere ancora elementi su cui lavorare e già inseriti nel programma, anche in relazione alla squadra di gran valore che abbiamo affrontato».

Per dovere di cronaca, il match è terminato con lo score di 19-13 in favore deiCenturioni.

Prossimo impegno in trasferta: sabato 15 settembre,  ore 15,30, sul campo del Biella Rugby fresco di promozione in serie A.

Il weekend successivo invece ritiro sulle Alpi bergamasche. Test successivo il 2 ottobre quando alle ore 20 al Rossaghe i rossoblù incontreranno il Rugby Fiumicello; mentre venerdì 5 ottobre sempre alle 20 ci sarà un allenamento congiunto alla formazione di serie A Junior del Rugby Brescia.