U18: ottimo esordio contro il Rugby Crema. Successo per 37-12

Ceretti: «Vittoria giunta grazie a lavoro costante e ad una costruzione paziente»

scelti per voi

Si apre con un rotondo successo il campionato della formazione Under 18.

Nel match d’esordio contro il Rugby Crema, il 15 guidato dal tandem Ceretti – Letinic, con la collaborazione di Stefano Scanferla, ha chiuso con un successo per 37-12, frutto della messa a segno di cinque segnature.

Questa la formazione in campo dal primo minuto: Monteleone, Pintossi, Firmo, Bugatti, Capretti, Pini, Ricchini Mattia, Brunelli, Cometti, Zubani, Zanelli, Cela, Hasnabi, Ricchini Luca, Dobja.

A disposizione: Facchinetti, Alexandru, Prandelli, Marra, Ferremi, Calamaio, Mastrorosa.

Il match ha mostrato sin da subito gli equilibri in campo e lo ha registrato puntualmente anche anche il tabellino.

Il primo ad andare in meta è stato il centro Firmo, al 7’, con Mattia Ricchini preciso nella trasformazione per il 7-0 temporaneo. Pali centrati anche al 18’ e al 24’ su calcio di punizione per un parziale, poco prima della mezzora, di 13-0.

Entro la fine della frazione, è l’apertura Pini a trovare la via della meta, con le squadre che vanno al riposo sul 20-0.

Bastano tre minuti, al rientro in campo, all’estremo Monteleone per allungare ancora e portare il tabellino sul 25-0. Meta che fa da preludio alla prima segnatura avversaria giunta al 6’.

Mastrorosa, subentrato nella seconda frazione, segna la meta del bonus al 13’, mentre chiude i giochi al 23’ per il 37-12 finale.

«Il risultato positivo di questo match è stato costruito come avevamo richiesto alla squadra – commenta il tecnico Pierangelo Ceretti al termine del match -. Stiamo infatti cercando di spiegare ai ragazzi che le partite sono da giocare per tutto il tempo a disposizione e che nessuna potrà essere considerata vinta sulla carta. Una traiettoria che i ragazzi hanno seguito: la vittoria è stata frutto di un lavoro costante contro un avversario agguerrito sia nei punti di incontro che in fase difensiva. Noi siamo partiti con tanti ragazzi al primo anno nella categoria che immediatamente si sono presi le loro responsabilità con consapevolezza e di questo siamo molto soddisfatti. Abbiamo costruito molto in particolare nel primo tempo, con fatica ma anche con lucidità e senza perdere la rotta, gestendo più fasi nonostante fosse la prima partita di campionato. Peccato che nel secondo tempo non siamo stati in grado di alzare ulteriormente l’intensità, anche nonostante l’inserimento di giocatori più grandi. Continuiamo il nostro lavoro su questo gruppo che sta dimostrando progressi costanti, e ci apprestiamo a tornare in campo, la prossima domenica, ancora in casa, contro il Rugby Botticino».