Seniores: domenica 28 ottobre, il terzo turno contro l’Amatori&Union Rugby Milano

Kickoff alle 14.30 all'ASO Stadium di Ospitaletto

Secondo turno consecutivo davanti al pubblico di casa per I Centurioni Rugby Lumezzane. Il 15 di coach Filippini, dopo il successo per 16-13 dello scorso turno contro il Rugby Lecco, domenica 28 ottobre, con inizio alle 14,30, affronteranno sul sintetico dell’ASO Stadium di Ospitaletto l’Amatori&Union Rugby Milano.  

Gli avversari meneghini sono reduci da una doppia sconfitta: la prima, all’esordio, in trasferta contro il Rugby Rovato e la seconda, in casa, contro il Monferrato Rugby. In entrambi i casi, lo score finale non deve ingannare. L’Amatori&Union, contro i franciacortini, aveva chiuso in vantaggio la prima frazione di gioco, dimostrando di aver intrapreso un percorso molto proficuo di sviluppo rispetto alla scorsa stagione. La conferma è giunta sette giorni dopo, contro i piemontesi, alla luce del bonus difensivo conquistato con lo score di 24-18.

«I nostri prossimi avversari stanno dimostrando chiaramente di aver intrapreso un proficuo percorso di crescita, che già si è evidenziato rispetto al match di esordio a Rovato  – commenta il tecnico rossoblu Filippini -. Ne è prova inconfutabile il vantaggio limitato con cui si è chiuso il match contro Monferrato, durante il quale hanno messo in difficoltà gli avversari». Per il direttore tecnico, Milano può fare affidamento su una grande qualità di gestione dei palloni di recupero. «I milanesi sanno essere molto pericolosi nelle fasi di gioco ”rotto” – spiega – e hanno un’attitudine a sfruttare al massimo ogni loro possesso».

E sul fronte Centurioni, Filippini descrive di aver sfruttato la settimana di allenamenti giunta al termine per mettere a punto quanto, contro Lecco, non ha girato alla perfezione. «Dopo gli 80 minuti dello scorso turno abbiamo lavorato sulla touche – descrive il tecnico -, ma anche e in particolare sui punti di incontro e sul miglioramento dell’avanzamento offensivo, ottimizzando l’incisività in attacco».

Un piano che, secondo Filippini, è destinato a mostrare presto i propri frutti, visto l’impegno mostrato dalla squadra in settimana, anche a fronte di un piano di allenamenti complesso e duro, e la presenza numerosa dei giocatori alle sedute.

«Ritengo che vedremo un match molto diverso rispetto a quello contro Lecco, dove alcuni giocatori sono entrati in campo molto agitati per l’esordio – continua il coach -. Sarà fondamentale gestire al meglio la prima mezz’ora di gioco, essere efficaci sin da subito ed andare in meta il prima possibile. La squadra sta crescendo e ci aspettiamo che raggiunga il top della forma e la piena evoluzione del proprio gioco entro le prime quattro uscite stagionali, ma sono sicuro che molti aspetti siano già interiorizzati e credo che li vedremo già in campo contro Milano. Dovremo giocare velocemente l’ovale, mantenere alta la concentrazione e l’accuratezza nel gesto tecnico, mostrare la consueta solidità della nostra mischia».

Rispetto all’esordio della scorsa domenica, Filippini ha operato qualche cambio nella direzione di mantenere elevata la combattività nei punti di incontro e del recupero dei palloni. Non saranno tuttavia del match gli infortunati Cosio, Giori, Lepre, così come continua il suo percorso di recupero Qyra. Alla lista degli indisponibili si è aggiunto nelle scorse ore anche il tallonatore Piovani, che si sottoporrà ad esami diagnostici per accertare un disturbo avvertito negli scorsi giorni.


Questa la formazione scelta dal tecnico per affrontare il match di domenica: Bandera, Morandi, Azzini, Franceschini, Pagnoni, Aru, Mastrorosa, Scanferla (Cap), Marini, Berardi, Rossetti, Cuello, Trevisani, Corvino, Seye.
A disposizione: Cavagna, Magli, Tebaldini, Boschetti, Pasotti, Lupatini, Savardi.