Seniores: prima trasferta stagionale sul campo del Rugby Sondrio

Filippini: «Sarà un test molto importante per comprendere l’evoluzione della nostra consapevolezza rispetto al match d’esordio»

Per I Centurioni Rugby Lumezzane è tempo di mettersi in viaggio. Domenica 4 novembre, con kick off alle 14.30, il 15 di coach Filippini sarà chiamato ad affrontare il Rugby Sondrio. I rossoblu giungono al quarto turno del girone 1 di serie B a punteggio pieno, grazie ai successi contro Lecco e Amatori&Union Rugby Milano, e con una giornata da recuperare contro l’Amatori Capoterra. Diverso, invece, il discorso per gli avversari valtellinesi, che si trovano in nona piazza, con quattro lunghezze sino ad ora conquistate grazie al successo casalingo per 20-17 conquistato contro il Rugby Bergamo. Pesanti, invece, gli altri due risultati, nelle partite contro Monferrato e Capoterra, nei quali i lombardi hanno incassato complessivamente 114 punti.

I Centurioni, così come da richiesta dell’head coach Filippini, hanno dimostrato un significativo progresso nelle prime due uscite. I Rossoblu, infatti, sono passati dal successo al fotofinish dell’esordio contro il Lecco, alla vittoria ampia e mai in discussione contro i meneghini. Due partite che hanno messo in evidenza grandi passi in avanti anche in termini di dimestichezza circa il nuovo piano di gioco sul quale lo staff sta lavorando dall’estate di preseason e che, di domenica in domenica, sta prendendo forma.

«Abbiamo preparato il match contro Sondrio seguendo il canovaccio di quanto svolto contro Milano – commenta il direttore tecnico Filippini -, dando ulteriormente corpo alla nostra evoluzione del gioco. Sappiamo che il match di domenica avrà, oltre alle criticità tipiche della trasferta, in particolare perché è la prima della stagione, anche difficoltà legate all’avversario. Sondrio, infatti, incentra la propria offensiva sulla fisicità e l’aggressività, a tratti lo stesso terreno entro il quale si muove il Lecco. Per questa ragione ritengo che sarà un test importante per i giocatori, che dovranno avere l’obiettivo di fornire una prestazione che si distanzi proprio dall’esordio e, al contrario, ricalchi la dinamica della scorsa contro i milanesi».

Per Filippini sarà inoltre fondamentale «giocare in trasferta come in casa, ovvero dettando sin da subito modalità e ritmo al match – ha continuato il tecnico -, cercando di avere un possesso costante e sicuro, attaccando costantemente. Per farlo, dovremo proporre punti di incontro sempre veloci e che impieghino il numero adeguato, e non eccessivo, di persone coinvolte, con sostegni rapidi e efficaci. Stiamo lavorando su questo da tempo e i risultati si stanno vedendo. Stiamo volgendo l’attività dell’intero staff tecnico al conferimento ai nostri atleti di strumenti adeguati a risolvere tutte le situazioni e a prescindere dal tipo di avversario e ci aspettiamo di continuare a vederne i frutti».

Questa la formazione scelta dal tecnico per affrontare il match di domenica: Bandera, Pagnoni, Azzini, Franceschini, Morandi, Aru, Ricchini, Cuello, Marini, Berardi, Tebaldini, Rossetti, Trevisani, Corvino, Piovani (cap).
A disposizione: Magli, Seye, Boschetti, Cavagna, Lupatini, Savardi Tononi.

Restano indisponibili il lungodegente Lepre, Cosio, Bertussi, Orgest, Zaffino. Il giovane mediano di mischia Mastrorosa, infortunato durante il match contro Milano, sarà indisponibile per le prossime settimane per una frattura ad una mano. Stefano Scanferla sarà indisponibile.