Seniores: tempo di sfida contro la neopromossa Amatori Rugby Genova

Filippini: ««Dovremo mettere in campo una prestazione paziente, costruendo il risultato per gradi»

I Centurioni Rugby Lumezzane giungono al quinto turno di questo campionato di serie B imbattuti e con un match da recuperare, quello contro l’Amatori Capoterra dell’esordio. Una condizione positiva, anche grazie ai 14 punti in classifica, che gli uomini di Filippini sono chiamati a proseguire anche domenica 11 novembre quando, alle 14,30, affronteranno l’Amatori Rugby Genova, formazione neopromossa nel Girone 1. Il 15 guidato da Marshallsay giunge all’appuntamento in Franciacorta senza essere ancora riuscito a cogliere alcun punto in classifica. Del resto, il calendario lo ha visto affrontare in queste prime uscite stagionali avversari ostici. E’ uscito sconfitto dai match contro Piacenza, Capoterra, Bergamo e Monferrato.

«Ho avuto modo di vedere le immagini dell’ultima partita, quella contro i Piemontesi – commenta il tecnico Francesco Filippini – ed è stato subito evidente quanto Genova fondi il proprio gioco su una dose massiccia di aggressività in tutte le fasi del gioco. Inoltre, ho avuto modo di apprezzare la qualità della loro touche, dove i giocatori dimostrano di avere buone competenze e organizzazione. Altro aspetto al quale i giocatori dovranno prestare molta attenzione è rappresentato dalla capacità dei liguri di sfruttare al meglio le occasioni su palloni di recupero o, in generale, in fasi di gioco “rotto”».

Secondo l’head coach, per rispondere al meglio a queste qualità avversarie, sarà necessario «mantenere il possesso e calciando, pertanto, solo in condizioni ben codificate – e continua -. Inoltre ho chiesto alla squadra di continuare il percorso di costante miglioramento della competenza del portatore di palla e di mantenimento di ritmi elevati del gioco da punti di incontro. Sarà, invece, un’incognita la battaglia in mischia, sulla quale cercheremo però, come da nostra abitudine, di mettere la nostra firma». La velocità nel gioco, però, deve essere contrapposta a «pazienza – spiega il tecnico – e ad una costruzione oculata del match. Ho chiesto alla squadra di chiudere in vantaggio nella prima frazione, ma di non avere fretta. Siamo tutti consapevoli che, per mantenere invariate le nostre ambizioni, dobbiamo affrontare tutti gli impegni con massima attenzione e concentrazione, e per farlo serve lucidità per tutti gli 80 minuti a disposizione, contro qualsiasi avversario».

Uno scatto di maturità che consente di considerare questo obiettivo perseguibile, secondo lo staff tecnico, si è visto chiaramente nell’ultimo match contro Sondrio, al culmine di un percorso, in questo inizio di stagione, contraddistinto da prestazioni in costante miglioramento.

Dando uno sguardo all’infermeria, permangono le indisponibilità di Cosio, Lepre e Mastrorosa. Continua il percorso di recupero di Zaffino, mentre sarà fermo ai box Marini, come conseguenza di un colpo ad una costola ricevuto durante l’ultimo turno in Valtellina. Assente Scanferla.

Questa la formazione scelta dal tecnico per affrontare il match di domenica: Bandera, Pagnoni, Azzini, Franceschini, Morandi, Aru, Ricchini, Cuello, Cavagna, Bettinsoli, Tebaldini, Rossetti, Trevisani, Corvino, Piovani (cap).
A disposizione: Magli, Qyra, Berardi, Boschetti, Lupatini, Savardi, Pintossi.