U16: il risultato dà ragione alla maggiore esperienza degli avversari. Ma I Centurioni lottano come leoni!

L’head coach Gobbi: «Continuiamo a giocare così e le vittorie non tarderanno ad arrivare»

La sconfitta è da considerarsi in linea con la maggior qualità degli avversari, ma ciò che lo staff tecnico voleva vedere era un passo in avanti nella crescita del proprio gruppo che, sebbene sia molto giovane, ha ancora grandi qualità inespresse. Ed è successo.

I Centurioni U16 guidati da Fiorenzo Gobbi sono stati superati in casa dal Rugby Rovato con lo score di 62-17. Un punteggio senza dubbio pesante, ma che ha comunque mostrato ciò che in casa rossoblu era stato richiesto ai ragazzi, i quali, alla prima occasione, si sono detti presenti.

«I ragazzi hanno disputato senza dubbio la loro miglior partita dall’inizio di questa stagione che ha preso il via con i barrages per l’accesso al girone Èlite – commenta l’head coach Gobbi -. Il risultato certamente dimostra che i nostri avversari avevano maggiore qualità ed esperienza rispetto a noi, ma, allo stesso tempo, i loro tentativi di chiudere il match in tripla cifra si è scontrato con la determinazione e l’abnegazione dimostrata dai nostri ragazzi. La squadra, infatti, ha messo sul campo tutte le proprie energie, fino all’ultimo minuto a disposizione, dimostrando di aver intrapreso una strada corretta e che ci porterà senza dubbio a raccogliere i frutti sperati. Voglio ringraziare sinceramente tutti i nostri giocatori, perché la prestazione di sabato è stata il frutto di una settimana di grande impegno. Gli applausi che hanno accompagnato la squadra al termine del match sono stati più che meritati, e sono certo che, molto presto, saranno gli stessi che sentiranno per le loro vittorie».  

Per dovere di cronaca, questa è stata la formazione scelta dal tecnico per la partenza dal primo minuto: Maiolo, Zanetti, Morettini, Bugatti, Perini, Cavagna, Mantovani, Tacconi, Aurola, Bulla, Lonatini, Dridi, Piccinelli, Gamba, Di Cesare.

A disposizione: Botti, Fava, Mino, Bilcan, Cedoni.