I Centurioni U18 archiviano in fretta la pratica Bergamo. Vittoria per 53-10

L’head coach Ceretti: «Era importante consolidare la nostra filosofia di gioco. Buona la ripresa dopo la pausa»

 Il 15 guidato dal tandem Ceretti – Letinic continua il proprio percorso vincente. Anche nella ripresa dopo la pausa per le vacanze natalizie, infatti, I Centurioni hanno centrato il sesto successo consecutivo battendo in trasferta il Rugby Bergamo con lo score netto di 53-10.

I rossoblu non mancano il bersaglio grosso contro i cugini orobici e continuano la loro positiva marcia che li ha portati ad occupare la seconda piazza nella classifica del girone con 40 lunghezze conquistate, in ex aequo con Franciacorta.
La testa della graduatoria è occupata dalla Bassa Bresciana con tre punti di vantaggio anche se i rossoblu devono recuperare un turno, mentre i franciacortini dovranno fare lo stesso ma per due partite.

Questo il 15 sceso in campo dal primo minuto: Monteleone, Ferremi, Firmo, Bugatti, Marra, Pini, Mastrorosa, Brunelli, Melzani, Cela, Alexandru, Zanelli, Facchinetti, Ricchini, Hasnabi.
A disposizione: Alì, Pintossi, Capretti.

Riavvolgendo il nastro del match, I Centurioni centrano il bonus offensivo in meno di venti minuti. Un solo giro di lancetta è bastato a Bugatti per sbloccare il tabellone. Al sesto, giunge il rinforzo di Mastrorosa che, con la precisione alla piazzola di Ferremi, porta il vantaggio sul 12-0. I rossoblu sono furiosi. Pini, al 10’, e Firmo al 19’ mandano il tabellone a segnare un inequivocabile 26-0. Poco prima della mezz’ora gli orobici reagiscono con una meta non trasformata, ma Bugatti, al 34’, segna la propria doppietta personale. Allo scadere della frazione Bergamo schiaccia la seconda meta del match – che poi si rivelerà l’ultima -, mandando le squadre al riposo sul 33-10.
La ripresa si apre ancora con la firma de I Centurioni. Monteleone va in meta al settimo e Marra gli fa eco al 17’. Chiude la contesa Mastrorosa che cala il tris, con le segnature al 26’ e 29’.

«Abbiamo fatto il nostro dovere – commenta al termine l’head coach Ceretti -. I ragazzi hanno inaugurato l’anno con una discreta prestazione consolidando la nostra filosofia di gioco. Inoltre, nonostante abbiamo modificato la formazione, il piano di gioco non ha subito cambiamenti. Siamo consapevoli di aver affrontato una delle ultime squadre in classifica, ma è stato importante riprendere confidenza dopo la pausa. Ha inoltre esordito un nuovo tesserato che si è avvicinato al nostro sport da qualche settimana. La partita ci ha visti dominare nell’uno contro uno, ma sono state le scelte di gioco unite alle esecuzioni che ci hanno permesso di segnare più volte. Le uniche mete su azioni individuali sono state realizzate da Mastrorosa, al rientro dopo alcuni mesi di stop».