Seniores: Centurioni pronti ad un nuovo duello in vetta. Arriva Piacenza

Filippini: «Piacenza formazione in costante crescita. Questa sarà una partita di cruciale importanza per la nostra stagione»

Gli esami di maturità continuano per I Centurioni Rugby. Domenica, con kick off alle 14,30 sul sintetico dell’ASO Stadium, il campo “amico” di Ospitaletto, Scanferla e compagni affronteranno il terzo scontro diretto consecutivo, ospitando il Piacenza Rugby Club, per l’ultimo turno del girone di andata.
Dopo, i match contro Rovato e Monferrato, rispettivamente seconda e terza forza in classifica, entrambi terminati con vittorie con bonus in favore dei rossoblu, gli uomini di Filippini si troveranno di fronte un avversario di grande valore, capace di pareggiare contro i franciacortini e di battere i piemontesi. I biancorossi hanno, sino ad ora, incassato due sole sconfitte: la prima, per 25-20, sul durissimo campo del Rugby Bergamo e la seconda, a dicembre, nella trasferta contro Capoterra.

I Centurioni, dopo nove turni, sono invece ancora imbattuti, registrando due sole vittorie senza la conquista del bonus (contro il 15 orobico e, all’esordio stagionale, contro Lecco) e con un turno da recuperare contro il 15 cagliaritano (si terrà domenica 24 febbraio).

«La vittoria ampia contro Monferrato ci induce a mantenere intatta l’umiltà e la voglia di lavorare con dedizione e spirito di sacrificio, indispensabili per affrontare una formazione solida e di qualità come Piacenza – commenta il direttore tecnico Francesco Filippini -. La squadra guidata da Rolleston e Berzieri ha dimostrato una grande crescita rispetto alla scorsa stagione ed ora mostra un gioco ancor più solido, ordinato e completo».
Se, infatti, Piacenza è storicamente squadra dalla mischia possente, «oggi vanta anche una linea dei trequarti di qualità – dove spicca la coppia di centri Forte e Barani, eccellenti per la categoria -, molto offensiva, come dimostrato dal numero elevato di punti segnati sino ad ora».

Rispetto alla scorsa stagione, inoltre, la società rossoblu ha perfezionato l’arrivo del numero 8 Marazzi, sulle cui qualità Filippini spende parole di elogio. «La prima linea è stata inoltre ulteriormente rafforzata ad inizio stagione con l’arrivo del pilone di provenienza Lyons Cò  – continua l’head coach – e, nelle ultime ore, hanno ufficializzato l’approdo di Alessio Cocchiaro, tallonatore dai trascorsi illustri vista la militanza con le maglie de L’Aquila, Viadana e Lyons». Un organico rafforzato che oggi la porta ad essere una formazione «di assoluto valore, che ha conservato la potenza nelle fasi statiche aggiungendo una comunicazione efficace tra i reparti – spiega Filippini -. Inoltre Rolleston, grazie alla sua competenza nel rugby a 13, è in grado di trasmettere moduli e idee di gioco spesso innovative».

Ma come affrontare, quindi, una formazione così attrezzata? «Innanzitutto dobbiamo essere consci di non essere più una sorpresa per i nostri avversari. Tutti ormai ci aspettano con attenzione e questo ci deve far trovare sin dal fischio d’inizio lucidi, determinati e umili – spiega l’allenatore -. Inoltre, mi aspetto che la partita di domenica mostri un punteggio basso e si chiuda punto a punto, pertanto la capacità di capitalizzare le occasioni, di eseguire il piano di gioco con diligenza e cura del dettaglio saranno fondamentali».
Tatticamente Filippini e il suo staff di allenatori – completato da Pierangelo Ceretti per la linea dei trequarti, Gaston Cuello per le fasi di conquista degli avanti e Nicola Letinic per la preparazione dei calciatori – hanno lavorato per l’esecuzione di punti di incontro molto veloci e un miglioramento del lavoro dei sostegni. «Ritengo che questa sia una partita decisiva per noi e l’abbiamo preparata svolgendo allenamenti impegnativi, soprattutto nelle sedute di martedì e mercoledì, proprio per prepararci alla grande prova a cui saremo chiamati – spiega ancora Filippini -. Piacenza credo che vorrà rallentare il nostro gioco e vorrà far valere la qualità dei propri avanti: dovremo essere pronti ad affrontare queste due condizioni».

Purtroppo, rispetto al match contro Monferrato l’infermeria de I Centurioni si è ulteriormente popolata: oltre, infatti, al lungodegente Lepre e al pilone Magli, fuori da settimane, e agli infortuni più recenti dei due centri Azzini e Franceschini, delle due ali Morandi e Zaffino e dell’avanti Pasotti, ad Asti si è aggiunto Pagnoni.

Questa la probabile formazione che affronterà il Piacenza Rugby Club: Lupatini, Tononi, Giori, Savardi, Bandera, Aru, Cosio, Scanferla, Marini, Berardi, Cuello, Rossetti, Trevisani, Corvino, Seye.
A disposizione: Piovani, Qyra, Tebaldini, Cavagna, Boschetti, Zaffino, Secchi Villa.

Arbitrerà il match il signor Lorenzo Bruno di Udine.