U16: vittoria tutto cuore per I Centurioni contro il Rugby Cernusco

L’head coach Gobbi: «Ero certo che il lavoro avrebbe cominciato a dare i suoi frutti»

Per I Centurioni U16 guidati da Fiorenzo Gobbi, coadiuvato da Cosimo Corvino e Nicola Piovani, è giunto il primo successo stagionale. I rossoblu hanno superato al campo “Rossaghe”, di fronte ad un tribuna gremita in loro supporto, i pari età del Cernusco Rugby con il punteggio di 12-10.

Una straordinaria iniezione di ottimismo è pertanto giunta dal risultato positivo, giunto al termine di un match appassionante e vibrante. È stato anche il modo migliore per salutare il ritorno in campo di Emanuele Cavagna dopo tre mesi di assenza per infortunio. Il giocatore, schierato con la maglia numero 15, è stato anche autore di un’ottima meta al decimo della ripresa.

Questo il 15 che il tecnico Gobbi ha schierato dal primo minuto: Cavagna N., Botti, Aurola, Cavagna E., Maiolo, Fava, Lazzarini, Tacconi, Bilcan, Lonatini, Dridi, Guerini, Di Cesare, Gamba e Cedoni.
A disposizione: Mino e Mantovani

I Centurioni iniziano il match con grande determinazione, padroni di palla e terreno. Ciononostante sono i padroni di casa che, resistendo alle veementi incursioni valgobbine, muovono per primi il tabellone. Il mediano di apertura ospite intercetta con precisione la trasmissione dell’ovale de I Centurioni e s’invola in meta per il 5-0 al 6’. I padroni di casa però non ci stanno e, con un coraggio da leoni, continuano a pressare l’avversario. È la seconda linea Guerini – che, con il compagno di reparto Dridi, è stato tra i migliori in campo – a centrare la meta del pareggio al 15’. La prima frazione si chiude così con una perfetta parità per 5-5. Nella ripresa I Centurioni continuano ad accelerare e i frutti giungono al 10’ con la meta di Cavagna. Aurola è preciso al piede e il vantaggio sale sul 12-5. Dopo tre minuti, Cernusco approfitta di un’indecisione difensiva per accorciare le distanze, schiacciando in meta per il 12-10. Gli ultimi minuti sono al cardiopalma, ma i rossoblu sono attenti, decisi a non cedere agli avversari la vittoria dell’incontro.

«I ragazzi stanno crescendo e, come più volte ripetuto, l’impegno paga sempre – commenta soddisfatto al termine il tecnico Fiorenzo Gobbi -. Nonostante, infatti, il numero ridotto dei giocatori a causa di infortuni e malanni stagionali, siamo riusciti a conquistare un successo importante per tutti noi. Abbiamo commesso alcuni errori, ma proseguendo con il lavoro sono certo che riusciremo a migliorarci ancora. Mi voglio complimentare con tutta la squadra che ha dimostrato di non voler cedere nonostante un inizio di stagione difficile. Una menzione particolare la voglio dedicare a Nicola Cavagna, tornato al rugby dopo lunghi mesi di infortunio. Ha giocato con qualità e abnegazione. Già dallo scorso match contro Viadana abbiamo notato che la squadra stava crescendo in autostima e sicurezza nei propri mezzi e in quest’ultimo impegno hanno confermato questo atteggiamento, dimostrandosi sempre più consapevoli delle loro qualità. Nel complesso, la prestazione è stata buona per tutti i reparti: molto bene la mischia chiusa, così come la touche e il gioco della linea arretrata. Per questa ragione mi voglio sinceramente complimentare con tutti i miei ragazzi».

Il prossimo turno vedrà I Centurioni ancora scendere sul prato del Rossaghe. Alle 18 di sabato 26 gennaio, a Lumezzane, arriverà il Rugby Monza, per il primo match del girone di andata.