U14: rotonda vittoria dei Centurioni nella trasferta contro il Rugby Orio

L’head coach Zanchigiani: «Grande voglia di lottare e spirito di sacrificio gli ingredienti del successo»

I Centurioni U14 guidati da coach Ivan Zanchigiani tornano alla vittoria, battendo per 38-12 i padroni di casa del Rugby Orio. Un successo ampio e tutt’altro che scontato, alla luce dei numerosi grattacapi ai quali la formazione è riuscita con grande abnegazione a fare fronte.

Il pomeriggio è infatti nato all’insegna delle defezioni di sei atleti, costretti a dare forfait a causa di malanni di stagione, infortuni e assenze. Ma la concomitante e precedente assenza di altri giocatori ha costretto il coach a coniare una formazione tutta nuova.

Questi i titolari: Causetti, Ottelli, Merlino, Pinzariu, Zubani, Peli, Goffi, Taglietti, Singh, Piccinotti, Bisioli, Cantoni, Marchetti.
A disposizione: Poli, Sisti.

Nella mattinata del sabato, infatti, si aggiunge l’ala Gallinetti tra gli indisponibili e Zanchigiani opera l’ennesima rivoluzione.
La partita inizia in sostanziale parità. L’assetto inedito schierato sembra reggere. Ma dopo 5 minuti la sfortuna prende di mira i Centurioni. La terza linea Pinzariu, schierato nell’inedito ruolo di primo centro, deve arrendersi al dolore a causa di una brutta distorsione rimediata nel riscaldamento e Zanchigiani è costretto al primo cambio forzato. Ed entrare è il centro Sisti, reduce da una settimana con la febbre, ma che per aiutare i propri compagni dà il massimo in campo. 

L’equilibrio della partita si spezza al 10’, grazie a una bella azione corale della squadra. Singh, Cantoni, Bisioli, Piccinotti, Marchetti e Taglietti fanno valere la maggior forza fisica e spingono la difesa orobica fino ai 5 metri. Un mancato rispetto della distanza in occasione di un calcio libero consente al tallonatore Cantoni di schiacciare l’ovale oltre la linea di meta. Capitan Peli, da posizione centrale, è infallibile e il punteggio si muove sul 7-0 ospite. Gli avversari non ci stanno e, complice un errore in una mischia a favore dei Centurioni, Orio sfrutta al meglio il regalo e la meta è servita. Dopo la non facile trasformazione il punteggio è in perfetta parità. I Centurioni reagiscono in fretta. La seconda linea Singh infila in velocità la difesa avversaria in alcune occasioni, fino a quella decisiva che gli permette di marcare la meta. Anche in questo caso Peli non sbaglia e si va al riposo sul risultato di 14-7.

La ripresa è ancora di marca rossoblù. Le folate offensive dei ragazzi valgobbini mettono alla frusta le velleità avversarie. Ma è Orio a marcare la segnatura del 14-12. Da quel momento in poi è la squadra di Zanchigiani a comandare il gioco. Bisioli sfrutta al meglio la sua forza fisica e semina il panico tra gli avversari, andando a schiacciare l’ovale per la terza volta. Peli trasforma e il punteggio prende ulteriormente il largo.

Ma lo show dei ragazzi rossoblù prosegue. Peli orchestra al meglio il gioco, Cantoni guida la prima linea con esperienza, aiutato nel lavoro sporco da Singh, Piccinotti, Zubani e, soprattutto, Taglietti, oggi uno dei più positivi per impegno e sacrificio. 

I Centurioni sfruttano il momento con Bisioli, che riesce a mettere a segno la sua personale doppietta, e con Singh, anche lui a segno con 2 mete. 

Nel finale del match i ragazzi di Zanchigiani mettono in scena una delle più belle azioni di quest’anno che permette all’ala Merlino di entrare nel tabellino di giornata. La pregevole azione permette ai ragazzi di mostrare al tecnico che il lavoro fatto in questo ultimo periodo sta dando i frutti sperati. 

A fine gara il risultato sorride ai nostri giovani guerrieri: 38-12 con una prestazione in crescendo, specie nel secondo tempo.

«Sono onesto – commenta raggiante al termine il tecnico Zanchigiani -. Ho passato tutto il sabato a pensare come mettere in campo la formazione. Le defezioni hanno praticamente decimato la linea dei trequarti. Non avevo un ragazzo che avesse giocato in quel ruolo, esclusi Peli, Goffi e Merlino. L’unico che potevo inserire era Sisti, ma era reduce da una settimana con la febbre. Mi sono trovato pertanto costretto a schierare ai centri due avanti.

I ragazzi sono stati diligenti, ordinati e molto determinati. Abbiamo certamente commesso alcuni errori, specie nei punti d’incontro, ma ci sono stati molti aspetti positivi. Dobbiamo migliorare specialmente nel momento in cui andiamo a terra e nella velocità del sostegno. I ragazzi però oggi ci han messo la faccia e la voglia di lottare. Io e il resto dello staff siamo soddisfatti».

Parole di soddisfazione anche da parte del consigliere rossoblù, Nevio Pasotti, presente a bordo campo a godersi la partita: «Eravamo tutti preoccupati per le assenze e sono piacevolmente sorpreso di come i ragazzi abbiano reagito alle avversità. Hanno serrato le fila, seguito le indicazioni del loro allenatore e hanno portato a casa una bella vittoria che fa contenti tutti, compresi tutti gli altri consiglieri e il nostro presidente. 

La squadra ha dimostrato che la voglia di lottare e di superare gli ostacoli è maggiore di quella di abbattersi alle avversità. Complimenti a tutti».