U18: contro Franciacorta, sono i problemi a vincere. Il recupero va ai padroni di casa

L’Head Coach Ceretti: «I ragazzi hanno dato il massimo che avevano in questo momento difficile»

Termina con un secco 43-0 il recupero del match di alta quota tra I Centurioni U18 guidati da Pierangelo Ceretti, Nicola Letinic e Stefano Scanferla in trasferta sul campo della capolista Rugby Franciacorta.
I tuttineri hanno condotto il match andando a segno sette volte, con il parziale della prima frazione che registrava il loro vantaggio per 26-0.

La formazione fortemente rimaneggiata a causa dei numerosi infortuni ai danni di giocatori esperti e strategici, con la conseguente necessità di riassegnare alcuni ruoli rimasti scoperti e la quasi totale impossibilità di operare delle scelte ha portato i rossoblu ad affrontare la testa di serie in condizioni di grande difficoltà. E il risultato finale ne ha fedelmente impresso l’andamento.
 
Questo il 15 sceso in campo dal primo minuto: Monteleone, Cometti, Firmo, Zubani, Marra, Pini, Ferremi, Brunelli, Melzani, Cela, Alexandru, Zanelli, Facchinetti, Cantoni, Ricchini L.
A disposizione: Dobja, Hasnabi, Bugatti, Capretti

«La tematica di fondo non è variata rispetto al match precedente disputato contro Franciacorta nell’ultima domenica di febbraio – commenta al termine l’Head Coach Ceretti -. È, infatti, oggettivo che abbiamo subito nell’uno contro uno. Devo dire che i ragazzi si sono impegnati dal primo all’ultimo minuto, pur sapendo di partire con molti problemi. La squadra ha, infatti, fatto in questo momento quanto in suo possesso. La situazione attuale è contraddistinta da acciacchi, infortuni e cambi di ruolo per arginare l’emergenza. Certo, avremmo potuto gestire meglio alcune situazioni, non affrontate con il massimo della lucidità, ma alla fine ritengo che, complessivamente i giocatori abbiano dato il loro meglio. In campo si è vista chiaramente la maggiore determinazione degli avversari sull’uno contro uno e, sebbene non sia in alcuna maniera un alibi, si è a mio avviso evidenziata la maggiore esperienza degli avversari, nelle cui fila ci sono atleti all’ultimo anno che hanno fatto valere la loro competenza. Noi, al contrario, in particolare in questo momento contraddistinto da una coperta cortissima, schieriamo molti ragazzi al primo anno nella categoria e la differenza è stata evidente. Noi abbiamo obiettivi che dovremo perseguire nel resto di stagione a disposizione, recuperando punti importanti per rimanere tra le prime due formazioni del girone. Auspichiamo a tal proposito – anche se ultimamente ad ogni appuntamento perdiamo ulteriori pedine (da valutare, a tale proposito la condizione di Diego Zubani, uscito anzitempo dal campo ndr) – di poter riavere nel gruppo qualche ragazzo che potrebbe rientrare dall’infortunio e che potrebbe fornirci il proprio contributo per tagliare il traguardo che ci siamo prefissati».

Un augurio, infine, di pronta guarigione da parte del club rossoblu all’avversario Gaetano Foggetti, uscito dal campo in barella e che verrà sottoposto quest’oggi ad intervento per una frattura ad un braccio.