Seniores: sul campo dell’Amatori Genova giunge il 16mo successo consecutivo

L'head coach Filippini: «Primo fondamentale successo in questo blocco di quattro match prima della pausa per le festività pasquali»

I Centurioni Rugby Lumezzane archiviano con un ampio successo la pratica contro la coriacea formazione dell’Amatori Genova Rugby. Sul campo ligure, Scanferla e compagni centrano il 16mo successo in altrettanti match disputati con lo score di 45-12 e salgono a 76 lunghezze in classifica che valgono loro la conferma della prima posizione solitaria.
Ad inseguire il Monferrato (vincente per 43-12 contro il Rugby Varese) con 67 punti. Sale di due lunghezze e raggiunge quota 63 il Rugby Rovato, sconfitto in casa dal Rugby Bergamo per 22-24. 

Il match contro i genovesi ha evidenziato, a fronte di una grande determinazione da parte dei padroni di casa e il desiderio di non rendere vita facile alla capolista, un gap nelle qualità tecniche che si è presto tradotto nel punto di bonus conquistato al termine della prima frazione. Buona nel complesso la prova del gruppo rossoblu, capace di tradurre in punti le occasioni di meta e di dimostrarsi padrone di ovale e territorio per la quasi totalità dei minuti a disposizione.
I ritmi dell’incontro, nel complesso, non sono stati altissimi a causa anche delle temperature genovesi, ben oltre la media stagionale. 

I Centurioni si preparano ora al prossimo match, tra sette giorni, all’ASO Stadium, contro il Rugby Varese.

La cronaca
I padroni di casa aprono il match decisi a difendere al meglio delle loro possibilità il campo ligure. Una determinazione che si evidenzia nei primi cinque giri di lancetta, con i genovesi che costringono gli ospiti nei loro 22 metri. I rossoblu resistono alle incursioni liguri e ribaltano il possesso poco dopo. I Centurioni conquistano tre calci di punizione in sequenza che tramutano in touche. Sull’ultima, è Scanferla a raccogliere l’ovale trafiggendo la difesa avversaria. A poco più di un metro dalla linea di meta, è perfetto il suggerimento per Piovani che, all’8’, schiaccia per il temporaneo 7-0.
Otto minuti dopo giunge la seconda meta rossoblu con la seconda linea Rossetti, che, a tutta velocità, raccoglie l’ottimo spunto dell’”esordiente” Cittadini. Cosio è ancora puntuale dalla piazzola per il 14-0. Nonostante il possesso sia quasi esclusivamente in favore dei rossoblu, Genova è bravo a mettere pressione sulle manovre ospiti, con una difesa fisica e aggressiva. Ma il logorio dell’offensiva bresciana si fa sentire per la terza volta alla mezz’ora. Il centro Azzini muove nuovamente il tabellone cogliendo la segnatura instradata dal possesso difeso con tenacia da Berardi.
L’Amatori Genova scarica a terra la propria energia sul cambio di fronte. Conquistata una touche a cinque metri dalla linea di meta lumezzanese, i padroni di casa mettono in cassaforte l’ovale e con una possente rolling maul muovono il tabellone, schiacciando la prima meta trasformata del match. A pochi istanti dal termine della frazione Lupatini capitalizza al meglio il possesso di un pallone di recupero e approfitta della difesa avversaria in fuori gioco, cavalcando nella metà campo genovese. L’estremo apre per Bandera che trova la meta del bonus offensivo. Si va al riposo sul 24-7.
La ripresa vede ancora il possesso rossoblu, ma anche una performance della mischia rossoblu in crescita, mentre si mantiene una certa prevedibilità della rimessa laterale di Scanferla & Co.
Ma alla prima occasione I Centurioni offendono nuovamente con Lupatini. Il vantaggio rossoblu sale così al 7′ sul 31-7. Score che, nel volgere di una decina di minuti, sale di un’ulteriore meta rossoblu, ancora una volta schiacciata da Lupatini.I restanti minuti del match scorrono senza particolari scossoni e su un binario ormai gà consolidato. Entro il termine del tempo regolamentare, inoltre, entrambe le formazioni vanno in meta un’ultima volta. Al 28′, l’ala Zaffino concretizza una bella azione al largo, mentre nell’ultimo minuto di gioco Genova coglie una segnatura voluta a tutti i costi. La meta che ferma il risultato sul 45-12 finale

Il commento del tecnico
«La squadra ha dimostrato grande attenzione, nonostante sia stato commesso qualche errore – commenta al termine l’Head Coach Francesco Filippini -. Temevamo i rischi di una trasferta piuttosto lunga, però i giocatori sono rimasti tutti concentrati, sfruttando con consapevolezza le occasioni. 45-12 in trasferta è comunque per noi un ottimo risultato, netto e convincente. Siamo soddisfatti di quanto mostrato in campo sia dai 15 titolari che da tutti i componenti della nostra panchina e credo che questo equilibrio rappresenti uno degli aspetti più positivi di questa stagione. Avevamo quattro partite da affrontare e la prima è stata condotta a dovere, raccogliendo i punti che ci eravamo prefissati. Stiamo continuando a ragionare di partita in partita e questo atteggiamento mentale si sta rivelando l’arma con cui stiamo traendo queste soddisfazioni. Noi dobbiamo continuare a contare esclusivamente sulle nostre forze e sui nostri risultati. Solo dopo aver fatto appieno il nostro dovere potremo permetterci di dare uno sguardo ai nostri avversari. Sottolineo con piacere la prestazione della nostra mediana di oggi, con Cittadini con il numero 9 e Cosio all’apertura. Il primo, al termine, era legittimamente molto stanco visto la disputa di 80 minuti dopo un campionato di stop. Penso però che ci abbia dato un buon ritmo e abbia dimostrato una buona capacità di lavorare per fasi. Cosio è stato molto ordinato, preciso nel gioco al piede e nei calci piazzati, dando pertanto un sostanziale contributo alla vittoria finale. Credo che Genova abbia onorato il suo match, dimostrando una buona attitudine in rimessa laterale oltre ad avere nel proprio organico anche un paio di giocatori di ottimo livello. Inoltre, nella prima frazione, sono riusciti a tenere in sostanziale equilibrio la mischia, dimostrando il desiderio di crescere e di raccogliere ulteriori punti preziosi in questa stagione, come affermato dalla meta che hanno segnato nell’ultimo minuto del match. Tutte le squadre vorranno fare bella figura contro di noi pertanto il peccato che non dovremo mai commettere sarà di non essere umili e non avere la giusta attenzione all’avversario. Gli avversari esistono, sono forti, si impegnano, e se noi non dimostriamo sempre il nostro valore facendo punti ogni match si può complicare, come ci è accaduto durante questa stagione. E ci siamo resi conto che uscirne, a quel punto, non è sempre facile».  

Il tabellino marcatori

AMATORI RUGBY GENOVA – I CENTURIONI RUGBY 12-45 (0-5)

AMATORI RUGBY GENOVA: Marshallsay, Falchi, Marcellino, Filippone, Fossati (17’st Tricoli), Giallorenzo, Barabino, Palomba, Rattazzi, Gargiullo, Gerli (17’st Zerbetto), Caruso, Sciacchitano, Della Valle, Panetta (14’pt Bia). 
A disposizione: Benveduti, Barioglio, Secchini.
Allenatore: Tazio Marcellino

I CENTURIONI RUGBY: Lupatini, Bandera (8’st Marte Perez), Azzini, Savardi (18’st Secchi Villa), Zaffino, Cosio, Cittadini, Scanferla (8’st Pasotti), Tebaldini, Berardi, Franzoni (8’st Boschetti), Rossetti (18’st Bettinsoli), Seye, Corvino (26’st Gennari), Piovani (8’st Magli).
Allenatore: Francesco Filippini

ARBITRO: Simone Boaretto

MARCATORI: Primo tempo: 8’m Piovani tr Cosio; 16’m Rossetti tr Cosio; 30’m Azzini; 35’m Sciacchitano tr Mashallsay; 40’m Bandera.
Secondo tempo: 7’m Lupatini tr Cosio; 18’m Lupatini tr Cosio; 28’st Zaffino tr Cosio; 39’m Marcellino.

NOTE: 5’st cg Gerli.

Un grande grazie ad Emilio Lupatini per essere sempre con noi e per le bellissime foto!