U16: contro Parabiago un turno in salita

Coach Gobbi: «Match giocato a viso aperto, ma ci è mancata lucidità nei placcaggi»

Continua a mostrare i denti il girone 2 ai Centurioni U16 condotti da Fiorenzo Gobbi e Cosimo Corvino. Sul campo del Rugby Parabiago, infatti, i rossoblu sono stati puniti con il punteggio di 39-10.

Questo il 15 andato in campo dal primo minuto: Cavagna N., Perini, Cavagna E., Bugatti, Maiolo, Fava, Lazzarini, Tacconi, Lonatini, Bilcan, Guerini, Dridi, Piccinelli, Gamba, Cedoni.
A disposizione: Gnutti, Solfrini, Tinelli.

Ad andare in meta per I Centurioni sono stati il centro Emanuele Cavagna al 25’ del secondo tempo e l’estremo Nicola Cavagna, allo scadere della frazione.

«I ragazzi hanno giocato a viso aperto, mettendo anche in atto azioni di buona fattura – commenta l’Head Coach Gobbi -, ma ci è mancata la lucidità necessaria nei placcaggi. La maggiore fisicità degli avversari ha portato alla loro messa a segno di mete proprio per questo motivo. Ritengo che le prime due segnature siano state assegnate dall’arbitro in maniera molto dubbia, ma non è questo il tema centrale per la nostra squadra. Sono comunque soddisfatto per l’impegno messo in campo e la voglia di lottare. Il lavoro al quale i ragazzi si sottopongono ogni settimana ci consente di crescere con costanza nella competenza singola e di gruppo. Il prossimo impegno, fissato in casa per sabato 6 aprile contro Varese vedrà il rientro di un paio di infortunati e di un altro elemento: nuove forze che contribuiranno senza dubbio a dare ulteriori energie al gruppo».