Per I Centurioni U18 guidati da Pierangelo Ceretti, Nicola Letinic e Stefano Scanferla successo con bonus nel match casalingo contro il Rugby Rovato. Il 49-18 finale è frutto della messa a segno di sette segnature rossoblu, al termine di un incontro rimasto in sostanziale equilibrio nella prima frazione. Al rientro in campo, I Centurioni hanno gradualmente ripreso in mano le redini dell’incontro, macinando mete e guadagnando l’importante successo finale.

Questo il 15 sceso in campo dal primo minuto: Pini, Capretti, Firmo, Bugatti, Marra, Monteleone, Ferremi, Brunelli, Melzani, Cantoni, Cela, , Facchinetti, Ricchini L., Hasnabi.
A disposizione: Dobja, Ricchini M, Cometti.

Riavvolgendo il nastro del match, sono gli ospiti i primi ad andare a punti. Al 2’, infatti, l’estremo rovatese per il temporaneo 3-0. Un margine che cresce due minuti dopo con la prima segnatura siglata dagli ospiti. Entro il quarto d’ora, è ancora Rovato a macinare gioco e punti. Al 12’, infatti, il tabellone segna un 13-0 in favore dei franciacortini, grazie alla seconda meta schiacciata oltre la linea di meta rossoblu. Il 15 di casa rimonta in sella con capitan Brunelli al 15’, con lo score che si muove sul 13-7, grazie al piede preciso di Ferremi. Continua la rimonta de I Centurioni e al 20’ giunge il sorpasso con la meta di Cantoni per il temporaneo 14-13. Entro la fine della frazione, il 15 di casa allunga ancora, questa volta con l’estremo Pini e si va al riposo sul 21-13. Nel rientro in campo, nuova doccia fredda. Al primo giro di lancetta, Rovato accorcia le distanze sul 21-18. Con il passare dei minuti, però, i rossoblu ingranano la marcia alta e in venticinque minuti vanno a segno altre quattro volte con Monteleone, Bugatti, Cantoni e Melzani, con un ottimo en plein di trasformazioni ad opera di Ferremi.

«Siamo partiti molto male,  sbagliando subito i primi due placcaggi e subendo l’irruenza degli avversari nei punti d’incontro – commenta l’Head Coach Ceretti -. Dopo un primo periodo dove si è evidenziato un insieme di errori, abbiamo ritrovato un po’ di continuità ed abbiamo, in poco tempo, preso in mano la partita. Ci sono state imperfezioni che di solito non commettiamo, soprattutto che alcuni non compiano. Credo che aver giocato sotto molta pressione sul punto d’incontro ha condizionato le gestione delle situazioni nella mediana. Non possiamo chiedere molto di più. Siamo consapevoli che durante le sedute di allenamento dobbiamo dosare al minimo il contatto per arrivare alla domenica e questo porta solo a non essere pronti al combattimento. Adattarsi, pertanto, in partita non è mai semplice. Purtroppo anche oggi registriamo un altro infortunio. Pini, infatti, si è rotto un dito della mano».

Il prossimo appuntamento vedrà lo scontro diretto in classifica tra I Centurioni U18 e i pari età del Rugby Mantova.  Entrambe le formazioni si trovano infatti in seconda piazza, appaiate con 75 punti in classifica. L’appuntamento è in trasferta domenica 7 aprile, con kick off alle 12,30.