Altro successo per I Centurioni U14! Battuto Botticino per 50-19

L’Head Coach Zanchigiani: «Molto soddisfatti della predisposizione al lavoro di questo gruppo»

I Centurioni U14 guidati da Ivan Zanchigiani e Gabriele Azzini mettono in cassaforte un altro successo. Sul campo di casa, i rossoblu superano gli avversari del Botticino Rugby Union con lo score di 50-19.

I giovani rossoblù affrontano la gara in emergenza. Nel corso della settimana infatti si è avuta la conferma dello stop di Manuel Cottali, che si va ad aggiungere all’assenza del pilone Zubani. La settimana non porta buone notizie neppure per i restanti ragazzi. In tre devono fare i conti con i malanni di stagione. Cantoni, Peli e Sisti infatti sono costretti a disertare gli allenamenti a causa di attacchi febbrili.

Lo staff tecnico si affida quindi ai rientranti Marchetti e Poli, fermi per infortunio da più di un mese. 

Nonostante le premesse non propriamente rosee, i ragazzi sono presenti alla gara e grazie alla tenacia e alla voglia di combattere che li contraddistinguono da inizio stagione, mettono in campo un’ottima prova.

Apre il tabellino il vicecapitano di giornata Peli, che segna al termine di una bella azione corale. Lo segue Bisioli che trafigge per due volte la difesa avversaria. Entra nel tabellino dei marcatori anche Taglietti che sfrutta un gran lavoro dell’intera squadra e schiaccia la meta del punto di bonus.

Alla festa partecipano anche Poli, prima meta in assoluto per lui, Damioli e Pinzariu che fissano il risultato. Botticino risponde con tre mete per fissare il risultato finale sul 50-19.

«Sono molto soddisfatto di come i ragazzi si stiano comportando – commenta l’Head Coach Ivan Zanchigiani -. In allenamento e in partita dimostrano sempre serietà e dedizione. Purtroppo siamo costretti a fare gli allenamenti in un numero molto ridotto a causa di infortuni o di malanni stagionali. Ma i giocatori non si abbattono e si adattano in partita a situazioni reali che in allenamento purtroppo non riusciamo a riprodurre. Spendo un paio di parole in più per ringraziare Luca Poli e Erik Marchetti che si sono messi a disposizione nonostante i loro infortuni siano in via di recupero. Hanno dimostrato attaccamento alla squadra e hanno voluto dare una mano ai propri compagni in un momento di difficoltà. Un plauso a tutta la squadra per la grande determinazione e spirito di sacrificio».

«I ragazzi hanno buttato il cuore oltre l’ostacolo dimostrando carattere, attaccamento e voglia di dimostrare a tutti che le avversità aiutano a diventare più forti – fa eco coach Gabriele Azzini -. Mi unisco ai ringraziamenti a Erik e a Luca perchè senza di loro non avremmo potuto giocare. Ma faccio un plauso anche a chi era in campo nonostante la febbre. Gabriele, Matias, Samuele e Nicholas, nonostante le scarse forze, hanno dato fondo alle loro energie per portare a casa questo risultato».