Ultime fatiche per I Centurioni U14 allenati da Ivan Zanchigiani che, in trasferta, affrontano i pari età del Rugby Del Chiese. I rossoblù, nonostante il termine del match anticipato a causa di un infortunio ai danni di un giocatore avversario, archiviano la pratica con un perentorio 40-0.

Nonostante le opzioni ridotte, I Centurioni partono subito forte. Nel primo minuto di gioco è Damioli a varcare la linea di meta e a schiacciare l’ovale in mezzo ai pali. 

Peli trasforma per l’iniziale vantaggio per 7-0. Sulla ripresa, i padroni di casa premono sull’acceleratore e provano a mettere in difficoltà i Centurioni, ma Bisioli difende strenuamente un’incursione avversaria e salva i suoi da una meta già praticamente fatta. Il gioco degli ospiti decolla ed è ancora Damioli ad andare in meta. Peli apporta il suo preciso contributo dalla piazzola per il 14-0. Il Rugby Del Chiese cerca di ribaltare l’inerzia del match sfruttando la superiorità numerica generata dal cartellino giallo mostrato a Bisioli, ma i valgobbini rispediscono al mittente i tentativi di sfondare.

Ad andare in meta, invece, sono ancora I Centurioni che, con la seconda linea Singh, trovano il 21-0.  Risultato che, prima del termine della frazione, si arrotonda ulteriormente grazie al tris di Damioli. Si va al riposo sul 28-0 rossoblù. Il secondo tempo riprende con lo stesso identico copione: i padroni di casa si dimostrano arcigni, ma la difesa ospite non lascia spazio. La maggiore forza fisica de I Centurioni porta altro fieno in cascina, grazie ad altre due mete messe a segno.

La partita, al 12’ del secondo tempo, viene però interrotta a causa di un infortunio ai danni di un giovane giocatore dei padroni di casa. L’arbitro, pertanto, chiude la contesa anzitempo, sul 40-0 ospite.

«Siamo giunti a questo incontro consapevoli di poter fare bene – afferma al termine il tecnico Zanchigiani -. Sia in allenamento che prima della gara ho chiesto ai ragazzi di chiudere il campionato in linea con i progressi messi in cantiere nell’arco dell’anno, e tutti i ragazzi hanno risposto in maniera egregia alle mie richieste. Solo nei primi dieci minuti del match hanno commesso alcuni errori che ci sarebbero potuti costar caro, ma hanno sempre cercato di rimediare. Sono molto soddisfatto dei risultati raggiunti grazie al lavoro al quale i ragazzi si sono sottoposti in questa stagione e dei sostanziali miglioramenti. Porgo, infine, i miei auguri al giovane giocatore per una pronta guarigione».