Seniores #A: annunciati altri tre arrivi in mischia

Da Catania le prime linee classe '96 Florio e Hliwa. In seconda linea il 20enne Di Giambattista

Come annunciato prima della breve sosta per le vacanze agostane, I Centurioni Rugby presentano tre ulteriori rinforzi per il pack che affronterà il campionato di ritorno in serie A.

La società rossoblù ha ufficializzato l’ingaggio di Alessandro Florio e Achraf Hliwa, piloni provenienti dall’Amatori Catania Rugby, entrambi classe ’96, e di Alessandro Di Giambattista, seconda linea ventenne aquilana, all’indomani di una stagione disputata con la Junior Rugby Brescia. Salgono così a dieci i nuovi volti per la stagione che prenderà il via il prossimo 20 ottobre e che vedrà il 15 rossoblù debuttare in casa contro il Rugby Parabiago: nel comparto degli avanti sono inoltre giunti Armanasco, Bellandi, Daniel, Nicoli mentre per la linea arretrata sono approdati Gazzoli, Gelmini e Mokom. Attesi per i prossimi giorni gli ultimi innesti che definiranno la nuova fisionomia della formazione guidata da coach Filippini e dal suo staff. Qui è possibile prendere visione della rosa completa.

«Continuiamo a rafforzare la squadra con l’obiettivo di fornire all’organico caratteristiche idonee ed adeguate per affrontare le sfide probanti a cui verremo chiamati in serie A – commenta il General Manager Luca Raza -. In particolare, lo facciamo con le modalità che hanno contraddistinto il nuovo corso della nostra società, iniziato nella tarda primavera del 2016. Il processo di evoluzione nel quale l’intero club è inserito presenta elementi che riguardano anche le modalità di ingaggio dei giocatori per la nostra prima squadra. Nello specifico, il nostro mercato è sulle tracce di giocatori giovani che possano identificare nei nostri colori un club entro cui crescere con continuità ed attaccamento, cogliendo le opportunità professionali su cui la nostra società può fare affidamento grazie ad un mercato del lavoro che, nella nostra area geografica, gode di uno stato di salute fortunatamente positivo. Inoltre, intendiamo fornire a giocatori dei nostri campionati nazionali l’opportunità di vestire i nostri colori per esplorare la serie A, perché riteniamo che al nostro movimento debbano essere forniti tutti gli strumenti possibili per favorirne lo sviluppo. Per questo motivo, anche I Centurioni devono mettersi a disposizione per dare il loro contributo, muovendosi primariamente su scala nazionale, prima di guardare ad atleti stranieri».

E tornando all’arrivo dei tre avanti, Raza afferma che «le partenze delle prime linee Corvino, Gennari e Magli dovevano certamente essere sostituite, visto il peso specifico che questo comparto riveste per l’economia dell’intera squadra. Abbiamo guardato a Florio e Hliwa perché, nonostante la giovane età, hanno già militato in serie A con l’Amatori Catania, formazione con la quale hanno raggiunto obiettivi importanti. Entrambi, inoltre, hanno avuto modo di mettersi alla prova con guide tecniche di indubbia qualità grazie al loro inserimento nel gruppo dell’Accademia federale». In particolare «Florio è un giocatore dalle qualità fisiche notevoli (il giocatore è alto 1,90 m per 118 kg di peso ndr) che può vantare già un buon curriculum di esperienze rugbistiche – continua il GM -. Il suo ruolo di pilone destro, non certo facile da trovare, unito alla sua versatilità lo rendono una pedina che pensiamo potrà fornire un importante contributo». Suo compagno di squadra con il club catanese, Hliwa «ha evidenziato un’ottima tecnica come tallonatore sommata ad una predisposizione ad adattarsi con profitto anche al ruolo di pilone sinistro. Inoltre registra una qualità sulla quale contiamo per la prossima stagione, ovvero il dinamismo in campo aperto». La giovanissima seconda linea abruzzese Di Giambattista «è una scommessa sulla quale crediamo – descrive il General Manager -. Alessandro ha svolto presso il nostro club un provino nel mese di luglio dal quale abbiamo riscontrato determinazione e serietà che ci hanno colpito, qualità non facili da individuare in un atleta così giovane. Siamo confidenti che la sua presenza con noi lo farà crescere molto sul piano tecnico, vista la grande serietà dimostrata».
E il General Manager conclude: «Abbiamo operato sul mercato con l’obiettivo di strutturare una mischia chiusa dalla forza paragonabile a quella evidenziata nella scorsa stagione, sicurezza che ha fornito ai nostri risultati un enorme contributo, alla quale intendiamo aggiungere ulteriori opzioni fornite da un maggiore dinamismo in campo aperto».

 

GLI IDENTIKIT

ALESSANDRO FLORIO
Nato a Catania nel 1996, Alessandro ha quasi sempre ricoperto il ruolo di pilone destro, adattabile alla necessità anche al ruolo di seconda linea. Ha iniziato a calcare i campi da rugby a 15 anni vestendo la maglia del club del Catanese Misterbianco Rugby, per poi disputare due stagioni con il CUS Catania nel campionato di U18 Èlite. Nel capoluogo etneo ha inoltre frequentato l’Accademia federale per una stagione, per poi trasferirsi a Parma dove ha continuato il proprio percorso entro il progetto della Federugby «Ivan Francescato». Con l’Amatori Catania ha disputato successivamente una stagione in serie B alla quale ha fatto seguito il campionato nel quale ha militato nella Bundesliga tedesca con la maglia del Francoforte, con la quale ha colto un quarto posto nella classifica finale. Tornato in Sicilia, ha fornito il proprio contributo per la promozione dell’Amatori Catania in serie A, per poi cogliere la seconda piazza nell’anno successivo, alle spalle dell’Unione Rugby Capitolina. Il pilone ha vestito la maglia azzurra della Nazionale U17, prendendo parte, nel 2014, al FIRA disputato in Polonia. Con la Nazionale U18 è stato aggregato al Tour in Sudafrica ed è stato selezionato per la categoria nazionale U19.

ACHRAF HLIWA
Nato a Reggio Calabria nel 1996, Achraf ha iniziato a calcare i campi da rugby nel club della città specializzandosi sin dall’inizio in prima linea nel ruolo prevalente di tallonatore, sebbene vanti una buona versatilità che gli permette di giocare anche pilone sinistro. Con il suo trasferimento in Sicilia, la prima linea ha disputato due anni nell’U20 Èlite del CUS Catania Rugby, per poi approdare nel campionato Seniores con l’Amatori Catania Rugby. Con la maglia del club etneo ha conquistato prima la serie A e, l’anno successivo, ha raggiunto la poule promozione fino a chiudere sul secondo gradino del podio. Convocato con l’Accademia federale del capoluogo siciliano, ha maturato una buona esperienza nel rugby a 13. Con la maglia azzurra ha infatti affrontato a Beirut il Libano. Achraf è alto 1,77 m per 100 kg di peso.

ALESSANDRO DI GIAMBATTISTA
Giovanissimo gigante – il giocatore, classe 1999, è infatti alto 2,05 m -, Alessandro è stato schierato in seconda linea sin dagli 11 anni, quando si è avvicinato al rugby militando nel CUS L’Aquila Rugby. Dopo due stagioni si è trasferito con la Polisportiva L’Aquila Rugby, con la quale ha giocato fino all’U18. La scorsa stagione si è trasferito in Lombardia ed ha totalizzato sette presenze in serie A con la maglia della Junior Rugby Brescia. Ed è proprio su questo solco che il giocatore intende sviluppare la propria crescita tecnica. «Con I Centurioni, dai quali sono stato colpito per i progetti legati tanto alla logistica, quanto agonistici, intendo crescere con l’obiettivo di diventare un giocatore che possa giocare stabilmente in serie A» ha commentato al suo arrivo.

SABATO 4 MAGGIO, ORE 18 | campo “COMUNALE” (via BUONARROTI – CERNUSCO SUL NAVIGLIO  -MI- )