Seniores #A: domenica, primo turno in trasferta. Alle 14,30, kick off contro CUS Genova

L’Head Coach Filippini: «Squadra molto cambiata rispetto alla scorsa stagione. Noi più attenti nelle scelte di gioco»

Per I Centurioni Rugby è tempo della prima trasferta stagionale. Il 15 di coach Filippini affronterà domenica 27 ottobre, con kick off alle 14,30 e arbitrato dal signor Daniele Vagnarelli di Milano coadiuvato dai giudici di linea Franchini e Olivieri, il CUS Genova nello storico stadio “Carlini”.

Per i padroni di casa, il match alle porte rappresenterà l’esordio in questa stagione sportiva, visto il rinvio della prima giornata che vedeva il derby con la Pro Recco Rugby, annullato per l’allerta meteo che aveva colpito il Genovese.

«I nostri avversari arrivano all’incontro di domenica nelle medesime condizioni in cui ci siamo trovati noi, lo scorso campionato – descrive coach Filippini -, quando, sempre per il maltempo, non abbiamo sostenuto la trasferta a Capoterra». Secondo Filippini, sulla scorta proprio di quella recente esperienza, si tratta di una situazione dalla doppia chiave di lettura. «Non avere un pregresso toglie, senza dubbio, alla squadra una parte del proprio rodaggio – continua il tecnico -, ma, al contempo, consente di non dover fare i conti con le conseguenze di una partita».

Una doppia faccia della medesima medaglia che porta, al contempo, ad incontrare una formazione sulla quale non è facile farsi un’idea particolarmente chiara. «Il CUS Genova, rispetto alla scorsa stagione, è molto cambiato – continua Filippini -. Ha sostituito il tecnico così come tanta parte dei giocatori. In panchina ora siede Gianluca Sandri, del quale ho una chiara idea di quando vestiva i panni da giocatore, mentre più vaga è quella nel ruolo da allenatore. La rosa di questa stagione, stando a quanto appreso, ha attinto significativamente al settore giovanile del club, molto florido e popoloso. Un aspetto che ritengo possa contribuire ad esaltare l’orgoglio e la determinazione della formazione, visto il forte radicamento dell’organico con i colori biancorossi». Secondo il leader dello staff tecnico de I Centurioni, pertanto, il prossimo avversario potrebbe essere «un oggetto del mistero». Certamente, «è reduce da una stagione, quella passata, positiva, nella quale ha lavorato con importanti ambizioni – ha continuato Filippini -. Ha dimostrato di essere strutturalmente e tecnicamente forte e aggressiva».

Per affrontarla, secondo Filippini, «abbiamo approntato un lavoro in settimana incentrato sulle diverse opzioni di impiego del pallone in quanto intendiamo fare della varietà del gioco un punto di forza nel match contro il CUS Genova – continua il tecnico -. Inoltre, abbiamo pensato ad una linea dei trequarti che muova all’esterno il pallone, con un approccio più offensivo».  E circa l’esordio amaro contro Parabiago, il tecnico de I Centurioni ha affermato che, in settimana, si è evidenziata la «giusta delusione per la sconfitta, ma anche un’ottima volontà di lavorare proprio per aggiustare quanto non è funzionato -. In particolare, nell’esordio abbiamo sbagliato le scelte di gioco. Ci siamo infatti usurati nel primo tempo, intestardendoci ad affrontare gli avversari vicini ai punti di incontro, finendo per subirli. E’ un errore di valutazione che non dovremo ripetere».

Questa la probabile formazione che affronterà il CUS Genova Rugby: Mokom, Tononi, Secchi Villa, Casini, Bandera, Aru, Gazzoli, Scanferla (Cap), Boschetti, Berardi, Nicoli, Daniel, Trevisani, Hliwa, Piovani (VCap). 
A disposizione: Seye, Armanasco, Bellandi, Rossetti, Morandi, Franceschini, Cosio, Cantoni.  

Saranno, invece, indisponibili Azzini, Codinotti, Florio, Franzoni, Gandolfi, Gelmini, Lepre, Lupatini, Mariani, Zaboni, Zaffino.