Una prestazione altalenante, contraddistinta da errori e indisciplina ha consegnato ai diretti avversari dell’Amatori Alghero il successo finale su Scanferla & Co per 20-5. La sconfitta lascia immutata l’ultima posizione in classifica per i 15 di Geddo e Pinna. Scattano, invece, a +8 gli avversari sardi, ora terzultimi, in attesa del termine del match tra CUS Genova che, in Liguria, ospita il Rugby Milano. Il match, inoltre, ha restituito gli infortuni di Berardi, Mariani e Zaboni, sulle cui condizioni dovranno essere effettuati esami strumentali per valutarne l’entità.


La cronaca
Il match parte in favore dei padroni di casa che al 2’ colgono i primi punti trasformando con precisione un calcio di punizione assegnato dall’arbitro. L’apertura Micheli trova i pali – per la prima volta in una domenica perfetta – per il 3-0 temporaneo. La pressione dei padroni di casa continua e il risultato è l’ulteriore vantaggio sardo. All’11’, ancora Micheli è preciso dalla piazzola per il 6-0. Le cattive notizie non sono però finite perché l’arbitro sanziona con un cartellino giallo il flanker Bertussi, costringendo I Centurioni ad affrontare i successivi dieci minuti in inferiorità numerica. Al quarto d’ora Savardi abbandona il campo, colpito duro da un placcaggio oltre i limiti del regolamento. Al suo posto subentra Franceschini. Tre minuti dopo, altra tegola sul 15 rossoblù: Berardi viene condotto fuori per un brutto infortunio. Entra in campo il compagno di reparto Gandolfi. Sulla ripresa, I Centurioni varcano per la prima volta la metà campo avversaria, grazie ad un break lungolinea di Bandera, ma l’apertura dell’ovale si interrompe prima di entrare nei 22 sardi. Sulla ripresa, Alghero, ancora velenosa, lambisce la linea di meta avversaria, ma l’arbitro ravvisa un passaggio in avanti che annulla la meta assegnata in precedenza. Gli ospiti, sulla mischia che ne deriva, ruggiscono e si tolgono dai guai. La reazione continua con una proficua azione corale rossoblù che sfocia fino a pochi metri dalla linea di meta avversaria, dove però un’infrazione bresciana vanifica l’attacco. I Centurioni continuano il pressing e il risultato è la prima meta del match con Bandera che schiaccia dopo una corsa lungo la linea di touche. La trasformazione di Aru centra il palo e il parziale vede il vantaggio dei padroni di casa per 6-5. Allo scadere, Alghero ha a propria disposizione una touche sui 22 metri avversari. Prova ad offendere, ma I Centurioni sono bravi a difendere così, sul minimo vantaggio sardo, si va al riposo. Nella ripresa, è tempo dell’esordio in rossoblù di Aloè e Mariani, che subentrano rispettivamente a Florio e Bertussi. Nonostante l’inferiorità numerica sarda per il cartellino giallo mostrato al flanker Calabrò, Alghero trova una meta fortunosa con Tongia al 7’. Micheli trasforma facile e il vantaggio sale sul 13-5. La reazione rossoblù è innescata nuovamente da Bandera che trafigge tutto i campo, portando i suoi fino ai 22 metri avversari. Un paio di falli rossoblù fanno però/ perdere terreno all’attacco ospite, con la palla che si riporta a metà campo dove Scanferla e compagni si impongono in mischia chiusa conquistando un calcio di punizione che viene tramutato in una touche. Un’imprecisione nella ricezione fa cambiare il possesso in favore di Alghero che si trova in attacco, in territorio ospite. Sotto pressione, I Centurioni subiscono la meta di Calabrò che porta il parziale sul 20-5. Inoltre, anche Mariani si trova costretto ad abbandonare il rettangolo di gioco a causa di un duro colpo accusato al ginocchio infortunato e per il quale era stato fermo per lunghi mesi. I minuti finali vedono I Centurioni votati all’attacco, ma le imprecisioni rendono infruttuose le azioni. Il tabellone resta immutato e consegna i quattro punti in palio ai padroni di casa grazie al 20-5 finale.

Il commento dell’Head Coach Geddo
«Abbiamo aperto il match con torpore, siamo risultati subito spaesati. Stesse sensazioni che con lo staff abbiamo registrato in fase di riscaldamento a attivazione: troppi gli errori e le sbavature. Un prologo che si è riproposto fedelmente nel corso del match. La squadra era stata preparata proprio alla capacità di giocare di rimessa da parte di Alghero e questa caratteristica si è riproposta puntualmente. Abbiamo perso un pallone su un punto di incontro, dove ci è stato strappato, e abbiamo subito una meta. Abbiamo sbagliato una presa al volo e abbiamo subito un’altra meta. Era stato richiesto di abbassare la dose di questi errori non forzati, e non è stato fatto. Un altro elemento su cui dobbiamo riflettere fortemente è la disciplina. Abbiamo commesso troppi falli e ciò ci ha visti sanzionare con un numero elevatissimo di calci di punizione, a fronte di un possesso limitato e, in alcune occasioni, mal gestito. Dovendo guardare però a tutto il girone di ritorno, fa ovviamente ben sperare il ritorno di alcuni giocatori, fuori da molto tempo per infortunio. Abbiamo mostrato inoltre che, con le opzioni a disposizione, possiamo lavorare bene la mischia e raccogliere risultati. Rispetto alle precedenti uscite, però, abbiamo registrato un numero crescente di errori sul quale dobbiamo agire in fretta.Necessario e urgente che il gruppo ritrovi dedizione e impegno nelle sedute settimanali per ribaltare le sorti di questa stagione».

 


Tabellino marcatori
Alghero (SS), Campo Comunale Maria Pia – Domenica 12 gennaio 2020
SERIE A Girone 1, 9° giornata
Amatori Alghero Rugby v I Centurioni Rugby   20 – 5 (4 – 0)

Marcatori: p.t. 2’cp Micheli (3-0); 11’cp Micheli (6-0); 36’m Bandera (6-5).
S.t. 7’m Tongia tr Micheli (13-5); 27’m Calabrò tr Micheli (20-5).

Centurioni Rugby: Mokom (1’st Zaboni); Bandera, Casini, Savardi (5’pt Franceschini), Azzini; Aru, Gazzoli; Scanferla, Berardi (18’pt Gandolfi), Bertussi (1’st Mariani; 25’st Boschetti), Nicoli, Daniel; Trevisani (32’pt Hliwa), Florio (1‘st Seye), Franzoni (1’st Aloè).
All: Geddo, Pinna

Amatori Alghero Rugby: Alegiani; Deligios (12’pt Palmisano), Antonelli, Serra, Delrio; Micheli, Michel; Tongia, Sciacca (15’st Ilie), Calabrò, Lofrese, Paco; Stefani, Spirito (17’st Salaris), Poloni (32’st Macchioni). 
A disposizione: Navarro, Catania, Gabbi.
All. Zito

Arbitro: Antonino Nobile (Fr)

Calciatori
:  Micheli (Amatori Alghero Rugby) 4/4; Aru (I Centurioni Rugby) 0/2

Note: giornata soleggiata, terreno in perfette condizioni, spettatori presenti circa 500

Sanzioni: 10’pt cg Bertussi (I Centurioni Rugby); 4’st cg Calabrò (Amatori Alghero).

Punti conquistati in classifica: Amatori Alghero Rugby  4 –  I Centurioni Rugby 0

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp