Seniores #A: a Parabiago giunge il primo successo con bonus

L’Head Coach Geddo: «Un successo costruito con determinazione e oculatezza. Match maturo e di grande crescita. Continuiamo a lavorare»

I Centurioni Rugby conquistano il primo successo stagionale nell’ambito della decima giornata di serie A. Sul campo del Rugby Parabiago, il 15 rossoblù centra una vittoria con bonus con lo score di 32-29 che consente di agganciare il CUS Genova (sconfitto nel derby con Recco per 19-13) a 7 punti. Proprio il 15 ligure sarà ospite, tra sette giorni, al MAW Stadium per un undicesimo turno ad altissima tensione. Fermo a 10 lunghezze l’Amatori Alghero, superato dal CUS Torino con lo score di 41-6. Quartultima piazza proprio per Parabiago che, grazie ai due punti conquistati contro Nicoli & Co., sale a 22 lunghezze.


La cronaca
L’avvio del match è una vera e propria doccia fredda per I Centurioni. Due errori – fotocopia di copertura al largo concedono ai padroni di casa il vantaggio repentino. Le sbavature difensive consentono infatti a Parabiago di andare a segno, al 6’, con l’ala Torchia e, con lo stesso copione, di centrare la seconda meta del match con l’estremo Migale. Il 10-0 temporaneo risveglia i rossoblù che accorciano le distanze con l’apertura Aru – oggi impeccabile dalla piazzola con un 100% di esiti positivi – al 23’. Quattro minuti dopo arriva il pareggio de I Centurioni. Il mediano di mischia Gazzoli sfrutta al meglio una carambola del pallone in mezzo al campo e l’ala Secchi Villa finalizza nel migliore dei modi. Ma la strada per il successo degli uomini di Geddo è ancora lunga. Il drive di Parabiago è un’arma davvero infallibile e la prova giunge al 35’ quando la seconda linea Maggioni schiaccia l’ovale a terra, sospinto dai suoi. Ma I Centurioni hanno fame e, prima dello scadere della frazione, ancora il numero 9 Gazzoli recupera l’ovale da punto d’incontro e, con una finta, trova la meta del 17-15 con cui si va al riposo. L’inizio della seconda frazione è ancora in favore di Parabiago che, ancora con un possente drive, trova la meta del bonus offensivo con l’apertura Grillotti, bravo a farsi strada tra le maglie. Sul 22-17 per i padroni di casa, si concretizza la situazione che risulterà al termine la chiave di volta del match. Al 10’, infatti, il numero 8 Mikaele viene sanzionato dall’arbitro con un cartellino giallo per aver fatto crollare un drive de I Centurioni. Aru coglie i pali da calcio di punizione portando il parziale sul 22-20. L’ultimo atto di Parabiago giunge al 52’, quando il mediano di mischia Coffaro segna e trasforma la meta del 29-20. I restanti minuti sono tutti ad appannaggio degli ospiti. Al 58’, l’ultimo arrivato in casa Centurioni Cilo segna la sua prima meta da drive. Bandera, infine, apre il suo personale show. Prima trasforma la segnatura della seconda linea romana da posizione angolatissima poi, nell’ultimo minuto del match, schiaccia il 32-29, dando velocità ad un ovale partito da una mischia al centro. Sulla trasformazione mancata l’arbitro Russo fischia per tre volte e fa calare il sipario sulla prima vittoria stagionale del 15 di Geddo.

Il commento dell’Head Coach Geddo
«Questo gruppo necessitava di una vittoria e siamo soddisfatti della crescente maturità mostrata nel corso del match – commenta l’Head Coach Geddo -. A fronte dei primi scellerati dieci minuti, nella restante durata della contesa la squadra ha costruito con maggiore umiltà e lucidità il proprio successo. Ha infatti dimostrato di non cadere nel rischio di voler strafare, bensì ha voluto costruire la propria prestazione, sfruttando al meglio ogni occasione di fare  punti e tenendo una gestione molto più oculata e determinata. Risvegliata, inoltre, dopo i primi minuti e le due mete subite, la difesa ha evidenziato una crescita in aggressività e precisione, mettendo molto positivamente in campo quanto lavorato duramente in settimana, anche nella gestione dei punti di incontro. Placcaggi efficaci nei momenti cruciali del match hanno ovviamente salvaguardato il punteggio e, nel contempo, hanno tenuto sempre in alto il morale del gruppo. La mischia ha dato nel complesso una buona prova di sé, tenendo questa fase di conquista in sostanziale equilibrio. Bene tutti gli avanti, così come il giovane Aloè, in campo per tutti gli 80 minuti a causa del forfait dell’ultim’ora di Franzoni per l’acutizzarsi di un dolore alla schiena. Positiva inoltre la prestazione di Cilo, fisico e determinante nei momenti caldi. Da migliorare touche in termini di alternanza, vista la qualità media dei nostri avversari. Per la linea dei trequarti, autrice di tre delle quattro segnature, sarà importante alzare ulteriormente la propria efficacia e sfruttare al meglio le proprie caratteristiche. Una gestione più efficace degli ovali in proprio possesso avrebbe infatti consentito un successo più ampio. Ringrazio tutti per l’impegno, anche per chi come Piovani e Gelmini ha dato il proprio contributo rientrando dopo uno stop per infortunio. Un plauso, infine, alla squadra per essersi dimostrata cinica e determinata, approfittando di un momento non facile dei nostri avversari a causa dei numerosi infortuni».

 


Tabellino marcatori
Parabiago, Stadio Marazzini-Venegoni
Domenica 19 gennaio 2020
Serie A, X giornata
 

Rugby Parabiago v I Centurioni Rugby 29- 32 (15-17)

Marcatori: p.t. 6′ m. Torchia (5-0), 8′ m. Migale (10-0), 23′ cp. Aru (10-3), 27′ m. Secchi tr. Aru  (10-10), 35′ m. Maggioni (15-10), 39′ m. Gazzoli tr. Aru (15-17); st: 44′ m. Grillotti tr. Grillotti (22-17), 50′ cp. Aru (22-20), 52′ m. Coffaro tr. Grillotti (29-20), 58′ m. Cilo tr. Bandera (29-27), 80′ m. Bandera (29-32) 

Rugby Parabiago: Migale (44′ Jannelli), Baudo, Massari (52′ Castiglioni), Sanchez, Torchia, Grillotti, Coffaro, Mikaele, Rapetti, Dell’ Acqua, Volta, Maggioni, Polio (44′ Franceschini), Fulciniti, Simioni (57′ Deleo)
All.Mamo

I Centurioni Rugby: Bandera, Secchi Villa, Azzini, Savardi (40′ Franceschini), Tononi (58′ Casini), Aru (50′ Gelmini), Gazzoli, Nicoli, Gandolfi, Bertussi (50′ Boschetti), Pasotti (40′ Cilo), Daniel, Trevisani (27′ Florio), Hliwa (58′ Piovani), Aloè.
All. Geddo

Arb. Russo  (Treviso)

Cartellini: giallo 57′ Mikaele (Rugby Parabiago)

Calciatori: Aru 4/4 (I Centurioni Rugby); Bandera 1/2 (I Centurioni Rugby); Grillotti 2/6 (Rugby Parabiago)

Note: giornata soleggiata, circa 600 spettatori, campo pesante

Punti conquistati in classifica: Rugby Parabiago 2, I Centurioni Rugby 5

Man of the Match: Rapetti Manuel (Rugby Parabiago)

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp