Per i giovani Centurioni U14 dura lezione a Orio

Coach Nicoli: «Il risultato non rispecchia il buon lavoro svolto in settimana»

I giovani Centurioni U14 hanno incassato una pesante sconfitta sul campo del Rugby Orio con lo score di 89-12. Una dura lezione impartita da una formazione, quella bergamasca, molto più esperta e fisica.
Complesso il percorso dei nostri Centurioni, prevalentemente al primo anno nella categoria e con alcuni elementi da poco subentrati nella formazione e alle prime esperienze con la palla ovale. Sul campo di Seriate, i rossoblù hanno subito il gioco avversario, salvo rispondere in due occasioni di bel gioco, con le segnature di Goffi, entrambe maturate al termine delle due frazioni di gioco.

«Il risultato non rispecchia il buon lavoro svolto in settimana, in quanto non siamo stati in grado di metterlo in campo durante il match, soprattutto in relazione alla difesa sulla quale ci siamo concentrati con attenzione – dichiara Tommaso Nicoli, coach della squadra che, negli scorsi giorni, ha dovuto salutare prematuramente coach Stefano Benetti, impossibilitato a proseguire il suo percorso con I Centurioni per l’insorgere di problemi lavorativi -. Abbiamo subito una sconfitta molto pesante anche perché il divario fisico tra le due formazioni è risultato sin da subito impossibile da colmare. Anche i nostri giocatori più esperti, di fronte a questa differenza, hanno faticato ad essere incisivi in difesa. Una nota positiva è venuta però dai ragazzi che in passato si sono dimostrati più timorosi. Hanno infatti dimostrato di aver compreso il lavoro sul placcaggio, difendendo con convinzione e ne sono molto contento. Di contro, abbiamo peccato terribilmente nella ricezione da calcio d’inizio, aspetto del gioco dal quale è partita circa la metà delle segnature che abbiamo subito. Nelle occasioni nelle quali abbiamo invece impostato il gioco – purtroppo poche visto lo scarso possesso -, abbiamo spostato la palla con la continuità diretta siamo andati in meta e abbiamo messo in difficoltà i nostri avversari. In quei momenti abbiamo mostrato davvero su cosa stiamo lavorando in allenamento».

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

RUGBY ORIO