SENIORES A: è iniziata la preparazione atletica dei Centurioni

Prima seduta atletica e conoscitiva per gli uomini coach Bonacina ritrovatisi venerdì al Maw Stadium di Villa Carcina

Per la Cadetta lo start è fissato al 27 agosto

VILLA CARCINA – È partita stasera  (venerdì) alle 20, al Maw Stadium,  la preparazione atletica delle formazione seniores dei Centurioni. Comincia così – con una seduta improntata sulla preparazione atletica, che ha fatto seguito a una prima fase servita per compattare il gruppo ricco di nuovi innesti – il cammino che condurrà gli uomini di coach Bonacina verso l’inizio del campionato di serie A.

“Abbiamo eseguito i tamponi alle 18:30, mentre alle 20 è scattato il via al primo allenamento – spiega Bonacina -. La nostra è una squadra molto giovane e con prospettiva; annoveriamo moltissimi ragazzi di giovane età, alcuni del 2001 altri del 2002 altri ancora del 2003. Possiamo poi contare sull’esperienza di molti giocatori con McCann che sarà in grado di trasmettere molto ai ragazzi più giovani. Il congelamento delle retrocessioni ci permetterà di lavorare a medio-lungo termine per creare un nucleo e un gruppo di lavoro che possa durare per gli anni a venire”.

Test fisici, allenamento e qualche partita per saggiare il ritmo di gara. Questo il ruolino di marcia dei nostri.  

“Abbiamo organizzato tre amichevoli il 19 settembre a Lecco col Lecco, il 26 settembre al Maw Stadium con il Settimo Torinese, il 3 ottobre col Verona a Verona – sottolinea Bonacina – Abbiamo tanti giocatori nuovi, dicevo, quindi dobbiamo incontrarci in questi giorni e capire chi siamo e conoscerci. C’è molta voglia di fare. Io e il mio team abbiamo predisposto 5 allenamenti a settimana con test fisici per capire a che livello di condizione ci troviamo.  Durante la stagione faremo tre allenamenti in campo e due in palestra. Saranno fondamentali i test che faremo in queste settimane per capire la capacità di forza e per capire come lavorare a pieno ritmo. Abbiamo circa due mesi per poter lavorare su questi aspetti prima dell’inizio del campionato e cerchiamo di partire al meglio. Abbiamo ragazzi giovani che hanno, dopo una lunghissima inattività, l’impegno di giocare in seniores.  Sara quindi importante per loro prepararsi adeguatamente Anche perché gli impatti qui sono di un altro livello rispetto alle giovanili. L’importante è farsi trovare pronti per non rischiare infortuni. Solo ad ottobre scopriremo chi siamo. Ora è presto. È tempo, questo, per conoscerci”.

Inizierà, invece, settimana prossima la preparazione della formazione cadetta, guidata dai tecnici Alessandro Pinna e Fiorenzo Gobbi.

“Lavoreremo inizialmente  su una preparazione specifica mirata alla ripresa atletica – sottolinea Fiorenzo Gobbi – Chiaramente questo lungo periodo di inattività si farà sentire ed è fondamentale essere pronti fisicamente prima di lavorare sugli impatti e sui meccanismi di gioco. Abbiamo in programma un paio di ritiri in montagna, che ci permetteranno di aumentare l’affiatamento. Quindi ci aspetterà un mese e mezzo che ci vedrà impegnati sia sulla preparazione atletica sia sulla tecnica del passaggio. Quindi si passerà al meccanismo di difesa e di impostazione del gioco che vogliamo strutturare e portare in campo”

“I Centurioni si stanno muovendo bene in questo mercato – spiega il team manager, David Cornwall –. Riprendere non sarà facile per nessuno, ma bisogna rimettersi in moto. Noi dobbiamo lavorare sull’amalgama della squadra. Tanti innesti nuovi, tanta qualità, tanta tecnica. Ora il lavoro è in mano ai tecnici. Sono fiducioso e mi auguro che questo impegno profuso dai Centurioni possa essere d’esempio e possa stimolare tanti ragazzi. Devono tornare a giocare a rugby e qui c’è la possibilità di farlo, di praticare un rugby divertente, sano e di qualità”