Un arrivo di spessore per i Centurioni: Matteo Pratichetti veste il rossoblù.

Il tre quarti/centro romano (ex Calvisano ed ex giocatore della Nazionale) rinforza le fila della formazione seniores che domenica affronterà il Parabiago nella prima gara del campionato di serie A.
 
VILLA CARCINA – Promotica Centurioni annuncia un clamoroso arrivo tra le fila della formazione seniores. Matteo Pratichetti, vincitore a Calvisano di due scudetti e giocatore azzurro, entra nella rosa degli uomini di coach Roberto Marchiori a poche ore dall’inizio della nuova stagione del campionato di serie A. 

Un passato di assoluto prestigio e un lignaggio da top player per Pratichetti che, come dicevamo, ha vestito la maglia del Calvisano e quella della Nazionale – con la quale ha partecipato a due edizioni della coppa del mondo -. Fratello di Andrea – rugbysta di livello internazionale – e nipote di Carlo Pratichetti – allenatore ed ex giocatore -, Matteo due anni fa, presa la decisione di lasciare il rugby giocato,  approda ai Centurioni in veste di allenatore delle giovanili. Quindi il ritorno al rugby giocato con la maglia del Franciacorta per alcune partite della scorsa stagione di B. Quest’anno la scelta di salire di categoria e di portare il proprio contributo alla formazione rossoblù. Pratichetti, al contempo, proseguirà il suo incarico di allenatore delle under e di preparatore atletico del Polo Federale di recente nascita.

Matteo Pratichetti: «Da quest’anno sono molto più coinvolto nel settore giovanile del club e mi piacerebbe portare la mia professionalità e la mia esperienza al servizio dei giovani. L’esperienza della scorsa stagione al Rugby Franciacorta mi ha dato lo stimolo a rimettermi in gioco e il piacere di giocare a rugby. L’obiettivo è quello di giocare con continuità e dare il miglior contributo possibile alla squadra per crescere e sviluppare una mentalità vincente. La prima squadra deve diventare un punto di riferimento per tutti i ragazzi delle giovanili».

Ivano Bonacina, ds dei Centurioni: «Matteo Pratichetti, lo ricordiamo, fa già parte dei Centurioni come allenatore dell’Under 15 e come preparatore fisico di U17 e U19, oltre ad essere il responsabile dei preparatori atletici del polo federale. Fisicamente è in ottima forma e abbiamo deciso di proporgli di giocare con noi. L’anno scorso ha disputato qualche partita col Franciacorta. Quest’anno gli abbiamo presentato il progetto dei Centurinoni e ha accettato questa nuova sfida. Alla squadra sarà di grande aiuto. Matteo ha un background di livello. Un giocatore di questa caratura, inserito in una rosa giovane come la nostra, può fare la differenza»